L’ ATTIVITA’ FISICA

L’attività fisica va intesa come parte integrante di uno stile di vita salutare. Oltre a contribuire alla prevenzione di alcune tra le più diffuse patologie, facilita il mantenimento di un corretto peso corporeo e migliora il senso di benessere.

Una moderata attività aerobica svolge un ruolo positivo sulla nostra salute, senza restrizioni di età, peso corporeo o capacità atletiche. Proprio per questo motivo è importante includerla tra le attività abituali e tenere sempre presente che i migliori risultati potranno essere ottenuti solo attraverso una pratica regolare nel tempo.

Numerosi studi randomizzati hanno dimostrato che l’attività aerobica di intensità moderata, con più sessioni brevi di pochi minuti durante il giorno, è efficace per mantenere in salute il proprio corpo, facilita il mantenimento di un peso ottimale e aumenta il benessere fisico e mentale.

Per attività aerobica moderata si intende un esercizio fisico di bassa intensità dove la sensazione di fatica è appena percepibile e comunque consente di proseguire il movimento senza affanno e senza la necessità di fermarsi dopo pochi minuti.

Bastano 30 minuti al giorno di attività aerobica – come camminare, nuotare, ballare o andare in bicicletta – per iniziare a migliorare gradualmente le proprie condizioni fisiche.

Inizialmente sarà possibile avvertire un lieve senso di fatica e stanchezza, ma con il tempo e un allenamento costante il corpo si abituerà a questa attività regolare aumentando gradualmente le proprie prestazioni, riducendo progressivamente la fatica e aumenterà il benessere.

Nel nostro Paese la quota di sedentari, cioè di coloro che non praticano né uno sport né un’ attività fisica è pari al 45%, per un totale di oltre 23 milioni di italiani.

Il movimento e una buona forma fisica riducono il rischio di sviluppare numerose patologie come ipertensione e disturbi cardiovascolari, obesità, diabete di tipo 2 e osteoporosi.

L’esercizio aerobico, infatti, induce i muscoli del corpo a compiere movimenti  ripetuti, il respiro diventa più veloce e più profondo per migliorare l’ossigenazione del sangue, il cuore batte più forte e questo aumenta il flusso sanguigno oltre a migliorare l’ampiezza capillare per liberare più ossigeno ai muscoli e portare via  i prodotti di scarto come l’anidride carbonica e l’acido lattico.

L’attività motoria regolare consente di mantenere sotto controllo il proprio peso corporeo e aumenta le probabilità di successo nei tentativi iniziali o a lungo termine di perdita di peso. Inoltre le attività aerobiche moderate, come ad esempio camminare, possono contribuire a ridurre il rischio di osteoporosi poiché ritardano la perdita di massa ossea nelle donne in menopausa. La ginnastica aerobica contribuisce a ridurre nel tempo la pressione sanguigna e a mantenere il controllo sul glucosio libero nel sangue. Facilita inoltre il miglioramento delle prestazioni cardiache aumentando l’efficienza del battito, riduce il colesterolo LDL migliorando cosi il profilo lipidico e diminuisce di conseguenza il rischio di aterosclerosi.

L’esercizio aerobico aiuta l’ incremento delle difese immunitarie, aumentando la resistenza del corpo verso eventuali piccoli malanni di stagione, e stimola la liberazione di endorfine, sostanze che aumentano il senso di buon umore, riducendo lo stress, l’ansia e i sintomi della depressione.

La sensazione di benessere e di relax favorisce il naturale riposo fisico e mentale perciò si dorme meglio e si affronta con maggiore serenità la vita. Inoltre, il miglioramento della propria forma fisica aumenta l’autostima e una visione migliore di se stessi e del mondo.

Non sono necessarie attività sportive intensive, basta praticare in modo regolare un’ attività moderata come camminare, andare in bicicletta, fare le scale per iniziare a ottenere benefici. Si tratta di attività quotidiane semplici e, sommando alcuni minuti di camminata, alcuni di bicicletta e cosi via fino ad arrivare a mezz’ ora di movimento, sarà possibile mantenersi in salute senza eccessivi sforzi.

 

Prof. Vittorio Casellato

By | 2013-07-01T09:30:21+00:00 febbraio 15th, 2013|Articolo del mese|0 Comments

Leave A Comment